8 marzo - la giornata di lotta delle donne per i loro diritti

o la festa ebraica di Purim?

Ora 8 marzo per noi — è, prima di tutto, una festa di primavera e donne, che è un’associazione romantico. Ma l’inizio di questa festa è stato dato evento molto romantico.

L’anno di nascita ufficiale 8 marzo è iniziata nel 1910 — poi a Copenhagen, la Conferenza internazionale delle donne socialiste. Uno dei delegati Clara Zetkin (leader del movimento operaio tedesco e internazionale, uno dei fondatori del Partito Comunista di Germania), ha proposto di stabilire il giorno in cui le donne ogni anno attirerà l’attenzione del pubblico ai loro problemi ed esigenze. La Conferenza ha sostenuto con forza la proposta e, quindi, è arrivata la «Giornata internazionale di solidarietà delle donne nella lotta per l’uguaglianza economica, sociale e politica.»

Tuttavia, questa conferenza non è stato risolto il problema principale: in quale giorno una donna attirerà l’attenzione del pubblico e la prima Giornata internazionale della donna viene celebrata in giorni diversi. Nel 1911, la giornata di solidarietà delle donne si è svolta in Germania, Austria, Danimarca e altri paesi europei, il 19 marzo 1912-12 maggio. E solo nel 1914, festa della donna si è tenuta nel solito giorno — 8 marzo, ha osservato in sei paesi: Austria, Danimarca, Germania, Paesi Bassi, Russia e Svizzera.

Perché attivisti del movimento delle donne hanno smesso alla data dell’8 marzo? Su questo punto ci sono diverse versioni.

Una teoria è l’8 marzo la prima dimostrazione delle donne nella lotta per i loro diritti. 8 marzo 1857 a New York, riuniti per i lavoratori di dimostrazione di cucito e calzaturifici, che ha richiesto tempo limite 10:00 (quando hanno dovuto lavorare 16 ore al giorno), la parità di retribuzione con gli uomini, per migliorare le condizioni di lavoro. Lo stesso giorno, e di nuovo a New York, ma nel 1908 una manifestazione di massa di donne che hanno cercato per sé il diritto di votare alle elezioni, che protestano contro le terribili condizioni di lavoro e, in particolare, contro il lavoro minorile.

Secondo un’altra versione, la scelta della data dell’8 marzo è associato con il desiderio di collegare la ebraico Clara Zetkin «una giornata di lotta per i diritti delle donne» del suo popolo con la vacanza — Purim. In tutta onestà, dobbiamo ricordare che Purim ebrei non celebrarla l’8 marzo, in quanto questa festa di primavera non ha una scelta definitiva. Ma la storia della nascita di Purim può essere chiamato sufficientemente vicino alle idee del femminismo e l’uguaglianza delle donne.

Purim è dedicato alla regina Ester, che salvò gli ebrei dalla tirannia. Gli eventi hanno generato questa festa ha avuto luogo nell’impero persiano nel 480 aC. Il re persiano Serse decide di sterminare gli ebrei nell’impero, ma la moglie ebrea Esther nascosto tutta la loro nazionalità, con l’aiuto di fascino femminile costretto il re a dare la sua promessa di distruggere tutti i nemici del popolo.

Non vedendo il trucco, Serse ha dato questa promessa e quindi destinata ad essere distrutta per mano dei Persiani che odiava gli ebrei.

In due giorni "tutte le autorità delle province, i satrapi, e gli ufficiali del re, hanno aiutato gli ebrei. I Giudei sconfisse tutti i nemici e distruggere, e ha agito con il nemico da soli" (Est. 9,3-5). In totale nel corso dei due giorni sono stati uccisi 75.000 Persiani.

Ecco una storia triste, è direttamente collegato con il «ruolo determinante delle donne nella società.»

Il più saldamente catturato l’8 marzo in Unione Sovietica, dove è stato introdotto come una festa ufficiale, nei primi anni del potere sovietico. Il romanticismo della vacanza e non ha odore, come in quella che era allora la stampa è stato chiamato "revisione giorno di unità di combattimento operai e dei contadini in tutto il paese".

Nel 1965, l’8 marzo in Unione Sovietica è stato un giorno di riposo. E nel 1977 è diventato un festival veramente internazionale — quest’anno le Nazioni Unite ha adottato la risoluzione 32/142, invita tutti i paesi a proclamare 8 marzo giornata di lotta per i diritti delle donne — Giornata internazionale della donna.

Dopo il crollo dell’Unione Sovietica ha continuato a celebrare l’8 marzo come Giornata internazionale della donna La Federazione Russa, Azerbaigian, Georgia, Kazakistan, Kirghizistan, Moldavia, Tagikistan, Turkmenistan, Ucraina, Bielorussia; in Uzbekistan 8 marzo si celebra la festa della mamma.

8 marzo è l’uscita nazionale Angola, Burkina Faso, Guinea-Bissau, Cambogia, Cina, Congo (C’è una vacanza non «internazionale», e le donne congolesi) Laos, Macedonia, Mongolia, Nepal, Corea del Nord e Uganda. In Siria, l’8 marzo celebra la Giornata della Rivoluzione, e in Liberia — e in entrambi Memorial Day.

Share →