Amniocentesi

Con l’aumento del numero di parto pagato Russia apparire e apparirà costose procedure utilizzate regolarmente, che l’Occidente è da tempo diventata routine. Una di queste procedure — amniocentesi. Tuttavia, su amniotsinteze rimangono controversi, nonostante l’elevato costo della procedura.

Se una donna di età compresa tra 35 anni, decide di avere un bambino, il medico probabilmente dirle circa il rischio di sindrome di Down e altri difetti nei cromosomi. All’età di 40 anni, il rischio è stimato come 1 possibilità su 100 e uvelichivaetsya tardi. Queste quote possono essere calcolati statisticamente.

Il risultato è mostrato nella tabella.

Il medico può offrire in questo caso del liquido amniotico studio.

Non abbiate fretta di accettare questa procedura rischiosa. Dal momento che l’amniocentesi comporta un rischio di aborto spontaneo è assolutamente bambino sano non deve essere facilmente risolto. Prima di tutto dovrebbe essere chiaro che ha senso fare una amniocentesi solo a quelle donne che sono disposti a interrompere una gravidanza nel caso in cui il risultato delle analisi indica una possibile anomalia.

Amniocentesi è di solito effettuata in un periodo di 16-18 settimane (quattordici settimane dopo il primo giorno del primo ciclo mestruale). Ancora insufficiente per l’analisi del liquido amniotico. I risultati delle analisi sono di solito pronto in tre settimane. Così, una conclusione affidabile sulla salute genetica o malattia di un bambino può essere ottenuto solo almeno fino alla fine del quinto mese di gravidanza.

L’aborto su questo termine comporta conseguenze molto gravi. Tale aborto tardivo emotivamente e fisicamente difficile anche perché in questa fase del corpo di una donna risponderà all’aborto come una nascita prematura di un bambino vivo per l’espulsione del latte.

Perché l’amniocentesi offerto alle donne dopo 35 anni?

Per le donne oltre questa età vi è alcuna ragione particolare per cui si potrebbe dare alla luce un bambino con un difetto del sistema nervoso centrale, per esempio, come la spina bifida (mielomeningocele).

Ma vi è un aumento del rischio di sindrome di Down nel bambino, e questo rischio aumenta con l’età della madre. 95% dei casi di sindrome di Down associato con l’età e sono il risultato di anomalie cromosomiche, noti come trisomia 21, in cui vi è un extra ventunesimo cromosoma.

Si stima che circa la metà di tutti i casi di anomalie cromosomiche, tra cui la sindrome di Down, un fine naturale in aborto spontaneo nelle prime fasi della gravidanza (fino a 6 settimane). Mentre la probabilità media complessiva di avere un bambino con sindrome di Down — un caso ogni 650 nati vivi il parto, è estremamente basso quando l’età della madre a 30 anni, e comincia a crescere solo dopo 35 anni.

Se siete 40 anni, dal punto di vista delle statistiche a voi 99 probabilità su 100 di avere un bambino senza la sindrome di Down. Se l’utente accetta di amniocentesi, affronta i seguenti rischi:

  • Aborto spontaneo è la perdita di un bambino sano che si verifica in circa 1, 5% dei casi. Questo rischio è maggiore: per esempio, in presenza di fibromi o fibromi in utero. Le donne oltre 35 anni di età con un alto grado di probabilità è fibromi (che possono essere verificati degli Stati Uniti). In questo caso, il medico deve avvertire incinta che l’amniocentesi essere accompagnato da un maggiore rischio di aborto spontaneo e viene visualizzato solo nei casi più estremi.

    Se i casi la madre precedenti di aborto spontaneo, si complica anche la amniocentesi e la rende più rischioso.

  • Una delle 200 donne che ottengono una infezione o altre complicazioni.
  • La maggior parte delle donne si sentono le contrazioni per diverse ore.
  • In alcuni casi, vi è un danno alla membrana, accompagnato dalla fine del liquido amniotico e sanguinamento e la donna dovrebbero essere ospedalizzati (risparmio) da alcuni giorni a diversi mesi (rottura prematura delle membrane).
  • Lesioni al feto. Raramente, ma a volte l’ago danneggia il bambino, lasciando una cicatrice per tutta la vita.

    Cercando di evitare questo, i medici eseguire il procedimento descritto in ultrasuoni per determinare più accuratamente la posizione del bambino prima della prova e durante esso.

  • Se la madre ha un fattore Rh negativo, prima che l’amniocentesi medico è tenuto a darle una iniezione di Rho-gammaglobuline per proteggere il bambino da anticorpi della madre.

In due casi su 100 è di per sé una iniezione provoca un aborto spontaneo.

  • Circa il 5% dei casi, spesso dopo ripetuti tentativi, i medici non possono ottenere analisi efficace, e mia madre è ancora al buio.
  • Parto prematuro.
Share →