Crisi ipertensiva - Aiuti d'emergenza

Crisi ipertensiva

Crisi ipertensiva un significativo, aumento improvviso della pressione sanguigna con disturbi vascolari e neuro-umorale. L’emergere di crisi ipertensive contribuisce alla tensione acuta neuro-mentale, bere eccessivo, i cambiamenti meteorologici estremi, la cancellazione di farmaci antipertensivi e altri.

Simtomy quando crisi ipertensiva

Crisi ipertensiva manifestato mal di testa, vertigini, a volte la comparsa di nebbia davanti agli occhi, nausea e vomito. Una caratteristica di una crisi ipertensiva e un senso di pesantezza al petto. Crisi ipertensiva può verificarsi improvvisamente sullo sfondo di benessere.

Con l’alta variabilità delle manifestazioni cliniche tpertonicheskogo crisi per un’adeguata cura di emergenza, a seconda delle caratteristiche di emodinamica centrali isolate crisi ipercinetico e ipocinetica. Quando ipercinetico aumento della pressione sanguigna causata dalla crisi è principalmente dovuta all’eccesso di cuore (indice cardiaco aumentato). Quando crisi ipocinetico il principale meccanismo di aumento della pressione sanguigna è il maggiore resistenza periferica.

Nel fornire medico del pronto soccorso è in grado di determinare il periodo di crisi ipertensiva tipo di emodinamica centrale e quindi la classificazione delle crisi sulla base di manifestazioni cliniche.

Ci sono crisi ipertensive 1 e II e complicato.

Crisi ipertensiva con tipo 1 (ipercinetico) si sviluppa rapidamente, vi è un mal di testa acuto, vertigini, nausea, lampeggiante davanti ai vostri occhi, vomito possono verificarsi. I pazienti sono entusiasti di sperimentare vampate di calore, tutto tremante. Sulla pelle del collo, viso, torace e talvolta ci sono macchie rosse.

La pelle è bagnata. Ci possono essere palpitazioni e un senso di pesantezza al petto. Ci tachicardia.

Aumento della pressione sanguigna, lreimuschestvenno sistolica (fino a 200 mm Hg. Art. E soprattutto) la pressione del polso è aumentato.

ECG all’apice della crisi può essere ridotta del segmento ST e la fase di ripolarizzazione rotture (appiattimento dell’onda T). L’urina è talvolta osservato un lieve proteinuria transitoria, singoli globuli rossi. Spesso la crisi finisce minzione abbondante.

Crisi di tipo 1 si sviluppa più frequentemente nei pazienti con ipertensione 1 e fase PA dura diverse ore.

Ipertensiva tipo crisi II (ipocinetici) si sviluppa spesso in pazienti con ipertensione stadio 11B-III con la mancanza di un trattamento efficace o violazione della vita. I sintomi della crisi si sviluppa più lentamente, ma molto spazio all’argomento. Nel giro di poche ore crescente mal di testa (rezchayshaya). Nausea, vomito, stanchezza, deterioramento della vista e dell’udito. Pulse occupato, ma non un incidente; SA è aumentato notevolmente, soprattutto diastolica (fino a 140-160 mm Hg.

Art.). ECG moderata espansione dei QRS complesso, la diminuzione del segmento ST, bifase o onda negativa T nelle derivazioni precordiali sinistra. In urine, soprattutto alla fine della crisi, una notevole quantità di proteine, cilindri ed eritrociti.

Complicated crisi gipertopichesky può verificarsi sulle opzioni, coronariche o asmatici cerebrali. Al contrario, non complicata crisi ipertensiva in casi complicati la crisi sullo sfondo di alta pressione sanguigna M0iyr sviluppare insufficienza coronarica acuta (asma cardiaco, edema polmonare), insufficienza acuta del ventricolo sinistro (asma cardiaco, edema polmonare), malattia cerebrovascolare acuta (encefalopatia ipertensiva, attacco ischemico transitorio emorragico o ictus ischemico).

Cura di emergenza in caso di crisi ipertensive

In ipertesi semplice tipo di crisi 1 dioazol somministrata (6-10 ml di soluzione allo 0,5% o una soluzione 3-5 ml di 1%). Controindicazioni praticamente nessuno. Tuttavia, nei pazienti con significativo effetto ipotensivo iasti dura a lungo dopo 2-3 e la pressione del sangue si alza di nuovo, in modo da mostrare la somministrazione concomitante di diuretici (furosemide Lasix). Un buon effetto è l’uso di beta-bloccanti, specialmente quando la crisi è accompagnato da tachicardia o extrasistole.

Per il sollievo di crisi obzidan (Inderal, propranololo) viene somministrato per via endovenosa alla dose di 5 mg in 10-15 ml di soluzione di cloruro di sodio isotonica. Il massimo effetto avviene entro 30 minuti e dura per diverse ore. In larga misura ridotta pressione sistolica (beta-bloccanti non sono utilizzati in asma bronchiale, bradicardia pronunciata e insufficienza cardiaca, con il blocco di cuore pieno trasversale).

In marcata eccitazione emotiva, tachicardia buon effetto può dare dose endovenosa (lentamente), o intramuscolare di rausedila 0,5-1 mg. L’effetto ipotensivo quando somministrato rausedila avviene entro 5-10 minuti.

Un buon effetto terapeutico nel tipo II crisi ipertensiva Dà clonidina (gemiton, katapressan). Al lento somministrazione endovenosa di 0,05-0,15 mg clonidina in soluzione di glucosio 5-20% viene marcato effetto ipotensivo. Dopo l’introduzione del paziente clonidina devono rispettare riposo a letto per 1-2 ore. In ospedale, specialmente in pazienti anziani, è desiderabile gocciolare clonidina endovenosa per 20-30 minuti.

Rapida effetto ipotensivo di dare per via endovenosa in bolo 20 MJI giperstat (diaksizona). Abbassamento della pressione arteriosa avviene durante i primi 8 minuti e trattenuto per diverse ore. Con grande cautela deve essere utilizzato nei pazienti con diazoxide cerebrovascolare e circolazione coronarica.

Dopo l’introduzione del giperstat (diazossido) può collaptoid stato ku I banchettato iniezione di 0,5 ml di 1% di soluzione mezatona.

Riduce efficacemente la pressione sanguigna in crisi ipertensive che ricevono sublinguale 0.01 gkorinfara (nifedipina).

Il compito più difficile è di fornire assistenza di emergenza per pazienti con complicato una crisi di tipo II in presenza di segni minimi di circolazione cerebrale o coronarica. Per il sollievo di questo tipo di crisi, con un moderato aumento della pressione arteriosa può essere utilizzato neurolettici. Nella lenta introduzione di 1-3 ml di soluzione 0,25% (2,5-7,5 mg) in 20 ml di soluzione di glucosio droperidolo 5-20% migliora rapidamente salute e riduce la pressione sanguigna.

L’effetto positivo comincia a manifestarsi in 2-4 minuti e diventa più pronunciato fino a 10-15 minuti. Tuttavia, l’effetto è breve per 1 ora. Per aumentare l’effetto ipotensivo di droperidolo opportuno prescrivere diuretici in combinazione con farmaci gopotenzivnimi.

Quando crisi ipertensiva con un significativo aumento della pressione sanguigna e sintomi di insufficienza ventricolare sinistra acuta la fattibilità di introdurre ganglioblokatorov e diuretici. Rapido effetto si verifica quando flebo di 1-2 ml di soluzione al 5% di 100-150 mL pentammina 5-20% soluzione di glucosio o una soluzione isotonica di cloruro di sodio ad una velocità di 15-30 gocce al minuto. L’effetto ipotensivo avviene entro 10-15 minuti e dura per ore. Si deve subito cercare di ridurre la pressione sanguigna sistolica nei primi 10-20 minuti a 25-30% rispetto al basale. Successivamente, la pressione del sangue deve essere misurata ogni 5-10 minuti per un’ora alla permanenza del paziente in posizione orizzontale.

Se è impossibile pentamin gocciolamento può essere somministrato per via endovenosa lentamente (per 7-10 min) 0.5-1 ml di soluzione al 5% in 20 ml di 5-20% di soluzione di glucosio con monitoraggio continuo della pressione arteriosa. Con l’introduzione del pentammina jet, soprattutto negli anziani, possono sviluppare state collaptoid. Se si rende necessario immettere endovena 0,5 ml di una soluzione 1% mezatona.

Con un totale di eccitazione può essere combinato con l’introduzione di ganglioblokatorov droperidolo, che elimina l’eccitazione e aumenta l’effetto ipotensivo ganglioblokatorov.

Crisi ipertensiva complicata da grave insufficienza coronarica ritagliata durante l’utilizzo di antidolorifici e nitrati. A seconda dell’intensità del dolore è somministrato per via endovenosa vari mezzi: analgesici (2-4 ml di una soluzione dipyrone 50%), sostanze stupefacenti (promedol omnopon 1-2 ml o 1 ml di morfina con 0,3-0,5 ml di 0,1 soluzione% atropina diluita in 20 ml di soluzione di cloruro di sodio isotonica). Il metodo di scelta per il sollievo di crisi ipertensive di questo tipo è neuroleptanalgesia (iniettato in vena di 1-2 ml di soluzione di 0,005% di fentanil e 2,1 ml di 0,25% di soluzione di droperidolo in 20 ml di soluzione di glucosio 5-40%). L’effetto arriva in 2-3 minuti dopo la somministrazione.

Allo stesso tempo, utilizzare la pomata, sotto forma di nitrati o applicazioni sustaka, nitrong, Nitrosorbid.

Ricovero in ospedale. I pazienti con nekupiruyuscheysya complicato o crisi ipertensiva, così come i pazienti con semplice, ma la prima volta che un crisi ipertensiva, dopo fornendo loro cure mediche d’emergenza dovrebbero essere ricoverati nel reparto di cardiologia o la medicina.

Share →