Diuretici per le donne incinte

Edema. Hanno affrontato ogni terza donna, aspettandosi l’aspetto del loro bambino nel mondo. Questa condizione non è solo sgradevole, ma anche pericoloso per la salute della madre e del nascituro. Una volta che il gonfiore diventa evidente (e la maggior parte delle donne incinte ciò si verifica nel terzo trimestre), abbiamo a che fare con loro utilizzando diuretici. Certo, non deve essere applicato in modo arbitrario, senza consultare un medico.

Ci auguriamo che questa regola non sarà solo conoscere, ma anche usiamo nella vita quotidiana in stato di gravidanza.

Diuretici, o come vengono chiamati, diuretici, sono sintetici e naturali. I primi includono farmaci altri – erbe e frutti e bacche. Tutti questi promuovere l’escrezione di urina e ridurre il contenuto di liquido nel tessuto.

Cos’è? Almeno per evitare alcune delle complicazioni della gravidanza, quali, ad esempio, preeclampsia. segni, che è appunto la comparsa di edema. Inoltre, gonfiore (soprattutto del viso) può indicare malattie renali o malattie del cuore, che durante la gravidanza, in ogni caso non può essere ignorato. A volte il gonfiore è difficile da rilevare visivamente, ma può essere sospettata se il peso delle donne incinte sta aumentando rapidamente.

Diuretici che le donne incinte non dovrebbero essere prese in alcun caso

Per i farmaci, controindicati a prendere durante la gravidanza sono i seguenti:

    Viskaldiks, acido etacrinico, Aquaphor (Xipamide) Lazilakton, triamterene. La teobromina – può causare tachicardia fetale. I farmaci che hanno un effetto diuretico, che può essere preso a determinate condizioni e in casi estremi Dihlotiazid (Hypothiazid) – ritarda calcio nel corpo, causando reazioni allergiche, debolezza generale, vertigini.

    Durante la gravidanza (nel primo semestre del tutto bandita) è assegnato ai casi molto estremi e solo un medico o cardiologo. Furosemide (Lasix) blocca il riassorbimento del sodio nel rene, aumenta l’escrezione di bicarbonato, fosfato, calcio, magnesio e potassio. Vietato l’uso nella prima metà della gravidanza, e nel secondo – in caso di emergenza e per brevi periodi.

    Hypothiazid – può causare una caduta della pressione sanguigna, tromboflebite, aumentare il livello di glucosio e di colesterolo nel sangue, fegato, disturbi gastrointestinali, perdita temporanea dell’udito e disturbi visione, debolezza, sangue. Nei primi 4,5 mesi di assunzione del farmaco non può essere più – a condizione rigida (solo in ospedale).

Come Furosemide e Hypothiazid possono causare la perdita dell’udito, insufficienza renale, la presenza di ittero, e trombocitopenia nei bambini.

    Tsiklometiazid, Oksodolin, Klopamid, teofillina, Diakarb, spironolattone, bumetanide (Bufenoks), triamterene (pterofen) – in ogni caso non nominato nel primo trimestre di gravidanza. Per quanto riguarda l’accoglienza nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, quindi prima di assegnare uno di questi farmaci, il medico tiene conto di molti fattori: la condizione generale della donna in stato di gravidanza, il grado di rigonfiamento, le rispettive motivazioni. Anche medico confronta il potenziale rischio di ricevere un farmaco diuretico e la malattia, se il farmaco non è assegnato.

Share →