Infiammazione delle ovaie - sintomi

Una delle più comuni malattie urogenitali donne è una infiammazione delle ovaie. Rischio di malattia è che può portare alla sterilità. Inizia il trattamento precoce e prevenire il passaggio della malattia in una fase cronica dei sintomi può aiutare, con la prima apparizione di quella donna ha bisogno di vedere uno specialista.

Informazioni su come determinare l’infiammazione delle ovaie nelle prime fasi della malattia, si discute in questo articolo.

Poiché non vi è una infiammazione delle ovaie?

I principali agenti di questa malattia sono Escherichia coli, Streptococcus, gonorrea, clamidia, ecc Particolarmente sensibile alla ingestione di agenti patogeni e altre donne di impatto negativo immunocompromessi.

Patogeni facilmente ingeriti durante la gravidanza, la presenza di stress cronico, conseguente intervento chirurgico, per esempio, durante il parto o l’aborto.

Ooforite può verificarsi in fase acuta e cronica. Non è sempre una infiammazione cronica delle ovaie è il risultato di complicazioni o fase acuta polimerizzato della malattia. L’infiammazione cronica può svilupparsi sullo sfondo di malattie sessualmente trasmissibili che si verificano solo con sintomi lievi, come la gonorrea.

Quali sono i sintomi si verificano in infiammazione delle ovaie?

L’infiammazione in fase acuta

Per infiammazione delle ovaie in fase acuta caratterizzata dalle seguenti caratteristiche:

  • dolore addominale;
  • temperatura;
  • minzione frequente;
  • irregolarità mestruali;
  • secrezione purulenta.

  1. Dolore. Il dolore infiammazione delle ovaie e tira forte. Si applica alla zona addominale e lombare, spesso dato nella zona del sacro. A seconda che l’ovaio è stata accesa, il dolore può essere spostato sul lato destro o sinistro. Dolori forti e taglienti sono anche caratteristici durante il rapporto sessuale e la minzione.

    Al minimo intensifica dolore sforzo.

  2. Temperatura. In infiammazione acuta della temperatura corporea aumenta bruscamente ovaie, febbre possibile. Ci sono lamentele di debolezza generale nel corpo. Ci può venire un intossicazione generale: nausea e vomito si apre.
  3. Assegnazione. Durante l’infiammazione delle ovaie secrezioni vaginali possono variare. Essi sono abbondanti e chiare, ci possono essere pus.

    La ragione di questo è purulenta fusione delle ovaie. Quest’ultimo è molto pericoloso e richiede il rinvio immediato a uno specialista. Se non si rivolgono, il pus può ottenere nel peritoneo, causando una peritonite.

Un altro segno dell’espansione del cuore infiammazione del peritoneo è una malattia che colpisce la sedia.

L’infiammazione in fase cronica

I sintomi di infiammazione cronica delle ovaie nelle donne simile alla fase acuta, ma sono meno pronunciate. Ci sono una esacerbazione della malattia.

  1. Dolore. L’infiammazione cronica della fase ovaie è caratterizzata da dolore, localizzato nell’addome.

    Essi sordo e solo occasionalmente amplificato, per esempio, dopo supercooling o durante le mestruazioni. Accompagnato da dolore e degli atti sessuali.

  2. Assegnazione.

    In infiammazione cronica del rilascio ovaie sono bianchi e abbondante. Il ciclo mestruale è interrotto, può apparire spotting tra i periodi mestruali.

Il desiderio sessuale delle donne è notevolmente ridotta. La gravidanza di solito non si verifica.

Conseguenze di infiammazione delle ovaie

Infiammazione delle ovaie raramente colpisce solo le ovaie. Molto spesso l’immagine della malattia comprende infiammazione delle appendici. La conseguenza di infezione può essere la formazione di processi adesivi, risultando in una donna può verificare una gravidanza extrauterina, non riesce a dare i suoi frutti o addirittura diventare sterili.

Share →