La stampa estera della Russia e non solo

Mario Calabresi La Repubblica

"America avrebbe salvare l’ambiente": Rivoluzione verde di Obama

Oggi il quotidiano La Repubblica ha pubblicato un articolo di Mario Calabresi sul piano di Barack Obama per risollevare l’economia dall’utilizzo di fonti energetiche alternative.

Il nuovo presidente degli Stati Uniti è convinto che la nuova politica energetica e di una nuova politica in materia di tutela ambientale possono essere la chiave per risollevare l’economia nazionale e restaurare la leadership degli Stati Uniti nel mondo. "La mia presidenza sarà un nuovo capitolo nella leadership americana sul cambiamento climatico che potrebbe rafforzare la nostra sicurezza e creare milioni di nuovi posti di lavoro"- Obama ha detto. Suo "verde" il messaggio di Obama inaspettatamente inviato alla conferenza sul clima, organizzata a Los Angeles, Arnold Schwarzenegger, ha visto la partecipazione da governatori — repubblicani e democratici — e numerosi ospiti stranieri. In una clip di 4 minuti, inviate tramite Internet, Obama ha detto in particolare: "Fatti noti prove scientifiche è innegabile: l’innalzamento del livello del mare, superficie ridotta, ci sono un record di siccità, cattivi raccolti e tempeste sempre più violente, anche al di fuori stagione degli uragani".

Nel piano di Obama — la riduzione entro il 2020 delle emissioni di anidride carbonica ai livelli del 1990 entro il 2050 — una riduzione di tali emissioni dell’80%. Obama promette di investire 15 miliardi di dollari all’anno per lo sviluppo delle imprese private che utilizzano le nuove tecnologie per l’energia pulita, l’autore scrive. Obama ha anche detto che non avrebbe partecipato alla conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che si terrà in Polonia all’inizio di dicembre, in quanto non è ancora in posizione, ma poi, "Si comincia non appena il mio mandato, gli Stati Uniti partecipare attivamente ai negoziati sul clima e aiutare il mondo per iniziare una nuova era di cooperazione globale sui cambiamenti climatici".

Obama spera di poter raccogliere America grazie alla rivoluzione tecnologica basata su nuovi tipi di energia, che può avere lo stesso effetto positivo come il computer negli anni Novanta, l’autore scrive.

Così, due mesi prima della sua entrata in carica hanno recensito i tre principali attività dell’amministrazione Obama: l’ambiente, il rilancio della classe media e il ripristino dei diritti civili, a partire dalla chiusura del carcere militare di Guantanamo Bay. Si tratta di un programma ambizioso che si concentra sui problemi interni degli Stati Uniti. Tuttavia, il programma invia segnali chiari alla comunità internazionale.

Per realizzare questi piani ambiziosi hanno bisogno di un ampio sostegno per Obama, il Congresso e il paese, in modo che crea una rete di alleanze con ex rivali, come Hillary Clinton, John McCain, ei governatori di simboli come Schwarzenegger.

Share →