La varicella nei bambini e negli adulti

Poi saltò fuori dall’ufficio nel Registro della rivista, ed ero un terapeuta e catturato. «Andiamo — dice – Guardate. Ho una strana malato».

— E ‘come, mi dispiace? Sono–dopo un pediatra, sono una malattia degli adulti non è molto…

— Questo è tutto, appena…

Ma nello studio ha avuto un ragazzo seduto di circa 25 anni, fittamente punteggiato da macchie e bolle.

— Ah, questo è tutto!

Si è scoperto che il ragazzo vive nella casa in cui ho portato il flash dal giardino «varicella». Dillo a qualcuno di dare notifica di emergenza di malattie infettive, ho lasciato il terapeuta soffre articolo «Quanti giorni malato che scrivere?»

Che cosa è la varicella?

Così, varicella — una malattia infettiva acuta, che si verificano con una febbre, una intossicazione generale moderato e una caratteristica eruzione cutanea pruriginosa.

Medici occidentali considerano varicella «sempre più stanno scomparendo»Ma nei paesi della CSI è nel loro espressione, è dilagante.

La varicella è altamente contagiosa e si trasmette attraverso goccioline di bordo.

La fonte di infezione è un bambino malato di varicella o un adulto: dalle ultime 2 giorni del periodo di incubazione prima del 5 ° giorno dall’inizio della ultima bolla. E il contatto diretto con loro non è richiesto: il virus è molto volatile e può facilmente penetrare nella stanza accanto e anche appartamenti su altri piani (che in realtà è accaduto con i colleghi del paziente-medico).

Tuttavia, il virus è instabile nell’ambiente, quindi attraverso una terza parte, e le voci sono raramente trasferiti. Questa è la mia nonna, in visita al nipote malato – suo nipote, non infettare il vostro bambino. Inoltre, la varicella può essere preso da un paziente con l’herpes zoster (fuoco di Sant’Antonio), dal momento che queste due malattie sono causate dallo stesso virus.

Il periodo di incubazione dura 11-23 giorni media – 14 giorni. Ottiene sulle membrane mucose del tratto respiratorio superiore virus penetra in loro, moltiplica e entra nel flusso sanguigno, che si estende in tutto il corpo, stabilendosi prevalentemente nella pelle. Ci si moltiplica, danneggiando le cellule della pelle.

Quali sono i sintomi della varicella?

Varicella di solito inizia con una febbre. Il problema è che non possiamo dire subito con certezza se si tratta di varicella. Notando un improvviso ci fossero macchie insolite rosse sulla pelle del bambino, cercare di isolarlo nel corso della giornata, fino a quando diventa chiaro quello che è. Ecco cosa potrebbe accadere:

Primo giorno: bolle rosse. Il primo giorno sul cuoio capelluto e / o il corpo del bambino può essere visto 5-20 bolle rosse, simili a punture di insetti. Possono prurito, la temperatura corporea può essere aumentata, e il bambino si sentirà male. Cassaforte a dire che il bambino ha la varicella è quasi impossibile.

È che sapere esattamente zanzare, e nel (classe) gruppo è la varicella.

Secondo giorno: Bolle. Il secondo giorno gli alveoli trasformati in piccole vescicole, riempiti di liquido trasparente. Allo stesso tempo, nuove bolle, si diffondono in tutto il corpo e muovendo braccia e gambe.

Fino a questo punto il figlio del tormentato da prurito e aveva la febbre alta.

Terzo giorno: marrone. Le bolle sono aperti e al loro posto sono formate crosta. Le bolle rosse apparso il secondo giorno, ora diventano bolle, e su tutto il corpo e il viso sono nuovi.

E ‘questa sequenza (bolle – Bolle – marrone) in combinazione con nuove porzioni assestamento bolle (per inciso, prima biancheria solito aumento della temperatura corporea) e rende possibile riconoscere varicella. A proposito, per esempio, i bambini piccoli manifestazioni cutanee possono essere assenti (o semplicemente non hanno trovato?).

Come trattare la varicella?

Il trattamento deve ridurre il prurito contribuire ad evitare di graffiare (che può portare a infezioni e cicatrici della pelle), e, in generale, – per garantire il bambino massimo comfort.

Tagliare le unghie. Ciò consentirà di ridurre gli elementi di pregiudizio di una eruzione, se il bambino non resiste alla tentazione di grattarsi. Maniche lunghe abbigliamento e pantaloni e difficile accesso alle aree prurito.

Alleviare il prurito. Bagni Suit con farina d’avena, che possono essere acquistati in farmacia, vasca utile e semplice. Balneazione è necessario per evitare l’irritazione prurito poi (a proposito, è perché è necessario per evitare il surriscaldamento e).

Solo dopo il bagno non strofinare la pelle, e asciugare delicatamente con un asciugamano.

Alleviare il prurito spugna imbevuta di acqua fredda e applicato sui luoghi prurito.

Può aiutare lozioni anti-prurito, come calamina o difenidramina. Non usare la crema sulla scottatura che ha rivelato la presenza di bolle – questo può portare a cicatrici. Gli elementi di una eruzione namazyvanii non ha senso – forse che farà divertire genitori e bambini a volte piace dipingere, se non ti senti troppo male.

Inoltre, si ritiene che il quadro contribuirà a definire la fine di eruzione (anche se nella mia esperienza, Zelenka lavato via dopo il primo bagno. O è me Zelenka male?).

Distrarre il bambino, dargli più attenzione.

Se necessario, il medico prescriverà un antistaminico.

Non abbattere la bassa temperatura. Gli studi hanno dimostrato che se non abbattere la temperatura al di sotto di 38,3°C, la durata della malattia ridotta. Quindi non abbiate fretta di medicina.

Non usare l’aspirina. Aspirina varicella (come l’influenza) può causare una reazione pericolosa per la vita chiamata sindrome di Reye (Reye).

Se necessario, il medico prescriverà antivirali. Aciclovir è efficace se il trattamento è iniziato entro 72 ore (preferibilmente — 48) dopo i primi elementi di una eruzione. Tuttavia, egli ha un sacco di effetti collaterali, quindi si consiglia di normali bambini sani di età inferiore ai 12 anni (anche se può essere utilizzato a discrezione dei genitori e medico).

Ragazzi più grandi, adulti, persone immunocompromessi, se si prevede che prenderà sul serio la malattia, aciclovir possono essere visualizzati.

Il periodo infettivo. Il bambino può tornare alla vita normale dopo 5 giorni dopo l’ultima biancheria da letto, se la temperatura corporea non salga nelle ultime 24 ore, e tutte le bolle ampliato e coperto di croste.

Quali complicazioni possono essere la varicella?

In genere, si verifica la varicella senza complicazioni (Mortalità quando è 1 a 65.000 casi), ci sono alcune complicazioni rare, che non possono perdere:

Infezione batterica della pelle. Se alcune bolle troppo arrossati, o sotto qualche croste giorno dopo loro liquido che trasuda formazione – può significare lo sviluppo di infezioni batteriche. Si può anche indicare la febbre per più di 5 giorni.

Si può richiedere un trattamento con antibiotici.

Polmonite. La polmonite batterica può sviluppare entro la fine della varicella.

Encefalite. Raramente, ma il virus della varicella zoster può penetrare nel cervello. Allo stesso tempo, ci sono forti mal di testa, vertigini, rigidità del collo, andatura alterata e altri sintomi neurologici.

Il paziente deve essere ricoverato immediatamente.

La varicella è pericoloso durante gravidanza. Nei primi mesi può portare a malattie gravi o morte del feto prenatale, e alla fine della gravidanza — causare parto prematuro o la nascita di un bambino con la varicella congenita (con la malattia per 3-4 giorni prima della consegna). La prognosi in questi casi è molto grave, come la malattia è atipica, e bambini uccisi dalla diffusione del virus.

L’herpes zoster (ricorrente varicella). noto anche come herpes zoster, è comune negli adulti e negli anziani. Questa riattivazione dello stesso virus che causa la varicella e. Una volta trasferiti, virus varicella rimane in uno stato dormiente in fibre nervose.

Malattia, stress o ansia riduce la sorveglianza immunitaria, permettendo al virus di attivarsi e causare la caratteristica eruzione cutanea sulla pelle dove le terminazioni nervose.

La varicella è tradizionalmente considerato infezione «bambino». Tuttavia, poche persone sanno che non è immune dalla

Share →