Malattie aborto (interruzione della gravidanza)

Aborto – è l’aborto, che si tiene fino a 22 settimane. Su richiesta, può essere una donna in gravidanza fino a 12 settimane. Dopo che l’interruzione della gravidanza è nominato solo per motivi medici o sociali.

In questo caso, la risoluzione di una commissione speciale.

Quanto prima viene eseguito l’aborto, il meno che ha conseguenze negative sulla salute. Pertanto, se una donna sospetta che lei è incinta e non vuole tenere il bambino, ha bisogno al più presto di vedere un medico. Nelle fasi (6-7 settimane) possono essere effettuati aborto medico.

E ‘più efficace per un massimo di 4 settimane, quando l’ovulo fecondato è ancora poco attaccato verso l’utero.

L’aborto medico

Aborto clinica medica visita tre volte richiedono. Durante la prima visita, il paziente prende 600 mg di mifepristone sotto la supervisione di un medico. Mifepristone provoca l’interruzione della gravidanza, bloccando l’azione del progesterone.

Dopo 36-48 ore la donna torna alla clinica e riceve un preparato contenente prostaglandine, che causano contrazioni uterine conducono all’espulsione del feto. Il paziente è in clinica per 02:00.

Dopo l’aborto medico emorragia inizia simile mestruazioni, ma più abbondante. La portata media del sangue dura circa 2 settimane. Entro 8-14 giorni dopo la prima consultazione tenuto controllo ecografico per assicurarsi che l’ovulo fecondato è completamente lasciato fuori dell’utero.

In caso contrario, è necessario completare l’aborto chirurgico. Ma questi casi sono rari. L’efficacia del metodo è 95-96%.

Si consiglia di astenersi da attività sessuale prima dell’inizio del primo periodo mestruale, che può iniziare in 30-40 giorni. E ‘necessario risolvere immediatamente i problemi di prevenzione, per prevenire una nuova gravidanze indesiderate. I contraccettivi orali raccomandati, in quanto aiutano a normalizzare gli ormoni.

Per il corpo della donna è l’aborto medico meno pericolosi. Effetti di trattamenti non lo fanno normalmente gli effetti sulla salute a lungo. Le principali complicazioni della procedura – è l’espulsione incompleta del sacco gestazionale e sanguinamento pesante che richiede un intervento intrauterino. Altre conseguenze dell’aborto farmacologico – è la nausea, vomito, diarrea, febbre, dolori addominali, frequenti contrazioni dell’utero.

Alcune donne possono sperimentare una reazione allergica ai farmaci che causano un aborto medico. Effetti di trattamenti in questo caso possono essere di varia gravità – da shock anafilattico in una piccola eruzione cutanea. Inoltre, l’aborto può causare irregolarità mestruali. Occasionalmente ci sono complicazioni infettive quando batteri opportunisti penetrano nella cavità uterina.

Controindicazioni per la procedura è la gravidanza ectopica, disturbi della coagulazione, malattie infiammatorie del tratto genitale, insufficienza surrenalica cronica e asma grave.

Aspirazione vuoto (mini-aborto)

Aspirazione a vuoto viene eseguita durante la gravidanza fino a 5 settimane. Durante la procedura, il feto viene aspirato mediante aspirazione vuoto attraverso un catetere monouso sottile inserito nell’utero. La procedura richiede circa 5 minuti e viene eseguito in anestesia locale.

Dopo che la donna deve sdraiarsi per 30-40 minuti. Dopo 1,5-2 ore può lasciare la clinica.

Raschiando eseguita durante la gravidanza per un periodo di 6-12 settimane. La procedura richiede un ricovero in ospedale e viene eseguito in anestesia endovenosa. Il medico apre il collo dell’utero con strumenti speciali in metallo e graffi curetta (un cucchiaio affilato) ovulo fecondato con la placenta e il rivestimento uterino. In alcuni casi si è mostrato condivisione aspirazione a vuoto e raschiando.

Curettage – questa è la forma più traumatica dell’aborto, che può portare a varie complicazioni, tra cui l’infertilità.

Share →