Malattie dell'ipofisi anteriore e l'ipotalamo

Lobo anteriore dell’ipofisi produce sei principali ormoni: l’ormone della crescita (GH), prolattina (PRL), luteinizzante (LH), ormone follicolo-stimolante (FSH), stimola la tiroide (TSH) e adrenocorticotropo (ACTH) ormoni. La loro produzione è associata con le ghiandole bersaglio di risposte, e quindi il contenuto di ormoni nel sangue aumenta con ghiandole bersaglio soppressione (per esempio, aumentando la concentrazione di TSH in ipotiroidismo primario). La ghiandola pituitaria è anche sotto il controllo dell’ipotalamo tramite mediatori chimici che sono sintetizzate nell’ipotalamo e trasportati al ipofisi attraverso vasi portali peduncolo ipofisario. Con la rimozione dei livelli ipotalamici di GH, LH, FSH, TSH e ACTH sono in calo, mentre la concentrazione di prolattina aumenta a causa del fatto che inibisce l’ipotalamo.

La patologia del lobo anteriore della ghiandola pituitaria può causare effetti significativi, e disturbi endocrini con sintomi di iper- o ipofunzione.

L’aumento della sella e del tumore soprasellare

L’aumento della sella turco può essere un risultato casuale nello studio del cranio può causare mal di testa o disturbi visivi (emianopsia bitemporale). La diagnosi differenziale si pone con tumori (adenomi ipofisari, craniofaringiomi, meningiomi, lesioni metastatiche), e la sindrome granuloma «vuoto» sella (formazione non tumorali, il risultato Wipe sione spazio aracnoide e liquido cerebrospinale in sella turca. La produzione di ormoni dell’ipofisi anteriore è di solito non compromessa).

RM con scansione nym contrasto gadolinio e il contrasto CT è il più reale di attrezzature disponibili sono visualizzate. Investigation della funzione pituitaria dovrebbe essere effettuata in tutti i pazienti che hanno un tumore della ghiandola pituitaria.

La neoplasia può danneggiare l’ipotalamo, che produce una serie di ormoni e controlli regolamentari molti non endocrini funzioni (alimentazione, comportamento alimentare, regolazione della temperatura corporea, ciclo del sonno — veglia, memoria a breve termine, la regolamentazione di sete e di funzione del sistema nervoso autonomo).

Craniofaringiomi derivare dalla busta moncone pituitaria del Rathke e di solito compaiono durante l’infanzia. Bambini che mostrano segni di aumento della pressione endocranica, che porta a idrocefalo (80%), che è caratterizzata da cefalea, vomito, papilledema, disturbi della visione (60%), compreso il restringimento del campo visivo e perdita della vista; anche caratterizzato da bassa

crescita (7-40%), e ritardato sviluppo sessuale (20%). Negli adulti, una modifica della personalità (26%), ipogonadismo (35%), cefalea (40%). Può sviluppare il diabete insipido e panipopituitarismo. I cambiamenti individuati nella radiografia del cranio sono calcificazioni, aumento sella e segni di aumento della pressione intracranica. La scansione TC e RM sono anche metodi diagnostici informativi.

L’approccio più comune e più terapeutica — biopsia e resezione parziale seguita da radioterapia convenzionale.

Ipersecrezione di ormoni ipofisari

Eccessiva produzione di uno o più ormoni pituitari può essere dovuto a microadenomi (meno di 1 cm), e (o) macroadenomi, provocando un aumento della sella turco.

Prolattina

La secrezione di prolattina, un ormone che favorisce l’allattamento, inibisce la dopamina e stimola l’ormone rilasciante la tireotropina (TRH). Ipersecrezione di prolattina a causa di molti fattori (Tabella. 146-1).

Adenomi secernenti prolattina, — Di solito funziona tumore ipofisario (50%), causando galattorrea, oligomenorrea, amenorrea (primaria o secondaria) e infertilità nelle donne. Gli uomini che soffrono impotenza e infertilità, a volte segnata ginecomastia o galattorrea. È necessario determinare il livello di prolattina nel siero di pazienti affetti da ipogonadismo, o galattorrea. I livelli di prolattina superiori a 300 mg / l, è un fattore determinante per la diagnosi di adenoma pituitario.

Un leggero aumento della prolattina può derivare da compressione del peduncolo e consegna alterata di dopamina nella ghiandola. Ipogonadismo prolattina effetto inibitorio è causato dal rilascio di ormone luteinizzante ormone rilasciante (LHRH) dall’ipotalamo e una successiva diminuzione del livello della gonadotropina. Agonisti K-faminovie (bromocriptina) riducono i livelli di prolattina in tutti i pazienti con iperprolattinemia. Il trattamento è iniziato con 1,25 mg per via orale, aumentando gradualmente la dose fino ad un massimo (25 mg / die), o per normalizzare il livello di prolattina nel siero del sangue. La dose abituale — 2,5 mg per via orale due volte al giorno, al massimo — 25 mg al giorno. Il tumore di solito ridotto, ma tumore residuo o tumori non rispondono alla terapia potrebbe richiedere la rimozione chirurgica o radioterapia.

Il tasso di recidiva dopo l’intervento è di circa il 17%.

La carenza di prolattina manifestato in agalassia (assenza di allattamento), che può essere il primo segno panipopituitarismo. Ormone rilasciante la tireotropina Scopo normalmente porta ad aumento dei livelli di prolattina nel siero del 200% dell’originale. Rilevamento di deficit di prolattina rende necessario definire altri ormoni ipofisari.

Tabella 146-1 cause di iperprolattinemia

Stati fisiologici

A. Gravidanza

B. l’allattamento al seno (inizio)

Share →