Polio

Scheda N ° 114

Ottobre 2014

Fatti salienti

  • Polio colpisce soprattutto i bambini sotto l’età di 5 anni.
  • Uno su 200 infezioni porta alla paralisi irreversibile (solitamente nelle gambe). 5-10% del numero di persone paralizzati muoiono per paralisi dei muscoli respiratori.
  • Dal 1988, il numero di casi di polio è diminuito di oltre il 99%, con una stima di 350 000 casi per 406 casi segnalati nel 2013. Tale riduzione è il risultato dello sforzo globale per debellare la malattia.
  • Nel 2014, solo tre paesi (Afghanistan, Nigeria e Pakistan), in tutto il mondo rimangono endemici, mentre nel 1988 il numero aveva superato 125.
  • Fino a quando il mondo è infetto con almeno un bambino a rischio di contrarre la polio nei confronti dei bambini in tutti i paesi.

    La mancata per eradicare la polio in questi restanti focolai stabili può portare al fatto che dopo 10 anni nel mondo avranno luogo ogni anno e 200.000 nuovi casi della malattia.

  • Nella maggior parte dei paesi, lo sforzo globale per espandere il potenziale capacità di combattere altre malattie infettive attraverso la costruzione di una sorveglianza efficace e di immunizzazione.

Polio e dei suoi sintomi

La poliomielite è una malattia altamente infettiva causata da un virus. Essa invade il sistema nervoso e in poche ore può portare alla paralisi totale. Il virus si trasmette da persona a persona, in primo luogo per via fecale-orale o, più raramente, attraverso qualsiasi vettore convenzionale di infezioni (ad esempio, acqua o alimenti contaminati) e si moltiplica nell’intestino. I primi sintomi sono febbre, affaticamento, mal di testa, vomito, rigidità del collo e dolore agli arti. Uno su 200 infezioni porta alla paralisi irreversibile (solitamente nelle gambe).

5-10% del numero di persone paralizzati muoiono per paralisi dei muscoli respiratori.

Le persone che sono più a rischio

Polio colpisce soprattutto i bambini sotto l’età di 5 anni.

Prevenzione

Nessuna cura per la poliomielite, che può essere evitata solo. Concesso il vaccino antipolio ripetutamente può proteggere un bambino per tutta la vita.

Il numero globale di casi

Dal 1988, il numero di casi di polio è diminuito di oltre il 99%. Si stima che circa 350 000 casi in più di 125 paesi endemici a 410 casi registrati nel 2013. Questo numero include solo 160 casi di malattia nei paesi endemici; la differenza scende alla diffusione internazionale di malattie da aree endemiche di aree libere da polio.

Nel 2014, endemica per la malattia sono solo 3 territori distinti del mondo con un minimo nella storia della zona. Con tre ceppi di poliovirus selvaggio (tipo 1, tipo 2 e tipo 3), selvaggio poliovirus di tipo 2 è stato eliminato nel 1999, mentre il numero di pazienti al terzo tipo di poliovirus selvaggio è sceso al livello più basso nella storia — a partire da novembre 2012 in Nigeria non E ‘stato registrato nuovi casi.

L’iniziativa Global Polio Eradication

Iniziativa Creazione

Nel 1988, alla 41 ° Assemblea mondiale della sanità ha approvato una risoluzione per eradicare la polio nel mondo. Questo ha segnato il lancio della Global Polio Eradication Initiative (GPEI) è guidato dai governi nazionali, l’OMS, il «Rotary International», i Centri statunitensi per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC) e l’UNICEF supportati i principali partner, tra cui la Fondazione Bill & Melinda Gates. Questo è accaduto dopo la certificazione della eradicazione del vaiolo nel 1980, i progressi compiuti nel corso del 1980. Nel eliminazione del poliovirus nelle Americhe, e l’adozione dell’impegno «Rotary International» per raccogliere fondi per proteggere tutti i bambini dalla malattia.

Progresso

Complessivamente, dall’inizio del numero di casi GPEI diminuita di oltre il 99%. Nel 2014, solo tre paesi al mondo — la Nigeria, Pakistan e Afghanistan — rimangono endemici.

Nel 1994, la Regione OMS delle Americhe è stato certificato libero dalla polio. Essa è stata seguita nel 2000 l’OMS Regione del Pacifico occidentale e nel giugno 2002, la Regione Europea dell’OMS.

27 Marzo 2014 Regione del Sud-est asiatico Regione è stata certificata polio-free, cioè, in questo gruppo di paesi dall’Indonesia all’India, la trasmissione di poliovirus selvaggio è fermo. Questo risultato segna un importante passo in avanti per l’eradicazione globale — attualmente l’80% della popolazione mondiale vive in aree certificate polio.

La trasmissione di poliovirus selvaggio tipo 2 — uno dei tre tipi di poliovirus selvaggio (tipo 1, tipo 2 e tipo 3) — fermato con successo dal 1999.

Oggi 10000000 uomo salvato dalla paralisi. Si stima che a causa della sistematica attività di vitamina A ai bambini durante le attività di immunizzazione contro la polio ha impedito più di 1,5 milioni di decessi infantili.

Opportunità e rischi: l’approccio di emergenza

Strategie per l’eradicazione della polio efficaci se pienamente attuata. Questo è chiaramente dimostrato dall’esempio di India, che nel mese di gennaio 2011 è stato arrestato correttamente la poliomielite, probabilmente le circostanze tecnicamente più difficile e marzo 2014 tutta la regione del Sud-est asiatico Regione è stato certificato libero dalla polio.

Ma l’impossibilità di utilizzare approcci strategici porta alla trasmissione continua del virus. Trasmissione endemica continua in Nigeria, Pakistan e Afghanistan. Incapacità di fermare la diffusione della polio in queste zone può ancora portare al fatto che dopo 10 anni nel mondo ogni anno sarà fino a 200.000 nuovi casi di malattia.

Riconoscendo sia la capacità epidemiologica, e rischi significativi di potenziale fallimento, in consultazione con i paesi colpiti polio, le parti interessate, i donatori, partner e organi consultivi nazionali e internazionali hanno sviluppato un nuovo Piano Strategico per l’eradicazione della polio e l’attuazione della fase finale negli anni 2013-2018 .

Il nuovo piano è stato presentato in occasione del vertice mondiale Vaccine ad Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti, alla fine di aprile 2013. Questo è il primo piano per l’eliminazione simultanea di tutti i tipi di malattie causate da poliovirus selvaggio o poliovirus vaccino-derivato.

I leader mondiali e selezionati beneficenza hanno espresso la loro fiducia nel piano deve prevedere per i prossimi sei anni, tre quarti del 5,5 miliardi di dollari — il costo previsto del piano. Hanno inoltre invitato altri donatori a fornire il mancante 1,5 miliardi dollari necessari per liberare il mondo dalla polio.

I benefici futuri di eradicazione della polio

Con l’eliminazione della poliomielite dell’umanità celebrerà la ricezione di un significativo beni pubblici globali, i cui benefici saranno ugualmente a disposizione di tutte le persone, a prescindere dal luogo in cui vivono. I modelli economici hanno dimostrato che l’eradicazione della polio farebbe risparmiare nei prossimi 20 anni, a 40-50 miliardi di dollari, principalmente nei paesi a basso reddito. E, soprattutto, il successo significa che nessun bambino non sarà mai più subire le terribili conseguenze di paralisi permanente causata dalla polio.

Share →