Putin sostiene mandati imperativi, se tutte le fazioni della Duma saranno

MOSCA, 31 maggio — RIA Novosti ha riferito. Leader "Russia Giusta" Sergei Mironov ha detto il presidente Vladimir Putin che la sua fazione propone di introdurre per i deputati della Duma di Stato "Mandato imperativo" e ho chiesto di sostenere questa iniziativa. Il capo dello Stato ha detto che è pronta a sostenere il disegno di legge, se sarà rappresentanti di tutte le quattro fazioni della Duma.

Fazione SR cui membri più volte alla Duma votato contro la posizione delle restanti frazioni, ha introdotto il Casa di legge, secondo la quale il deputato può essere privato del mandato del "mancato rispetto delle sue funzioni" (Mandato imperativo). SR hanno spiegato che ora il deputato "libero da ordini di elettori e non si assume alcuna responsabilità legale per loro" (Mandato di Gratis).

"Devo sentire il parere di tutti i leader delle fazioni. Pronto a sostenere la [opinione] consolidato complessivo". — Leader russo ha detto.

Secondo il capo "Russia Giusta", L’iniziativa sull’introduzione del mandato imperativo "Siamo d’accordo in linea di principio" I rappresentanti di tutte le altre fazioni.

In precedenza, i socialisti-rivoluzionari hanno ripetutamente sollevato la questione della possibile privazione dei mandati dei deputati che non implementano le decisioni della fazione. Così, un gruppo di deputati socialisti rivoluzionari nel 2012 ha votato a favore di Dmitry Medvedev come primo ministro contro la decisione della fazione ha votato contro consolidata. Poi SR lamentato del fatto che essi non possono privare i mandati dei deputati che in realtà è andato contro il programma di pre-elettorale del partito, per il quale gli elettori hanno votato.

Inoltre, la domanda di privare del mandato è sorto contro Dmitry Gudkov dopo il suo viaggio negli Stati Uniti.

L’ultima volta che il problema della privazione di mandati sollevato la fazione LDPR in relazione a quei parlamentari che hanno votato contro Ilya Ponomarev, che hanno votato contro la riunificazione della Crimea e la Russia, così come un certo numero di deputati che non hanno partecipato alla votazione.

Share →