Sifilide

Che cos’è la sifilide?

Sifilide — questa è una delle più comuni infezioni, malattie a trasmissione sessuale. L’agente eziologico della malattia è treponema pallido (T. Pallidum). All’esterno dell’organismo ospite, può durare per alcuni minuti, quindi la trasmissione della sifilide avviene soltanto attraverso uno stretto contatto tra l’uomo sano e malato.

I neonati possono «catturare» la malattia è ancora nel grembo materno (chiamato sifilide congenita). Dal momento che l’agente patogeno entra nel corpo attraverso le mucose del, molto probabilmente la sua trasmissione da parte delle famiglie con articoli per la casa e articoli da bagno comuni. Il luogo più comune di transizione della sifilide sono i genitali, bocca e gola.

Nel giro di poche ore la spirocheta colpisce i linfonodi regionali e poi si diffonde attraverso di loro tutti gli organi e sistemi vitali.

L’eziologia della sifilide

Sifilide è causata da Treponema pallidum, che in molti casi ha una forma a spirale. Tuttavia, non è così raro varianti atipiche. A causa del polimorfismo del patogeno, complicato notevolmente la diagnosi tempestiva della sifilide e la sua ulteriore trattamento.

Inoltre, quando la coincidenza di una serie di fattori può andare in forma treponema incistate caratterizzato da un’eccellente resistenza a fattori esterni e di conseguenza, una maggiore sopravvivenza. Per questo motivo, tutti i segni della sifilide devono essere considerati come una base per un trattamento immediato alla malattie veneree. Auto-trattamento è inaccettabile, perché senza analizzare e determinare il tipo di pazienti microbo a rischio di portare il caso di gravi complicazioni.

Si noti inoltre che molti antibiotici sono più efficaci, è in procinto di incistamento che è solo un motivo in più per rivolgersi a cliniche specializzate.

Patogenesi Sifilide

Come abbiamo già detto, i sintomi della sifilide si verificano dopo stretto contatto con una persona infetta. Particolarmente pericoloso in proposito il malato, l’infezione che ha causato la comparsa di papule e ulcera, che è un luogo di ritrovo Treponem. La contagiosità delle urine non è dimostrato, ma è noto che un piccolo numero di patogeni nella saliva viene raccolto.

E ‘anche possibile l’infezione attraverso il latte materno o attraverso lo sperma, il secondo caso non è necessariamente la presenza di segni esterni della sifilide sui genitali.

I sintomi della sifilide e il quadro clinico della malattia

Sifilide primaria

La fase iniziale della sifilide è lo stesso con la prima ulcera e sifilomu. In media, si verificano 3-4 settimane dopo l’infezione nel sito di introduzione di treponemi. Innanzitutto, nella sede delle cute e le mucose mostrato piccola macchia rossa, che viene modificata nel tempo, e prende la forma di papule, in un’ulcera o erosione.

Nessun dolore alla palpazione ulcera paziente non avverte.

Sifilide secondaria

I sintomi della sifilide compaiono entro 6-7 settimane dopo l’infezione. Essi sono molto diverse, e ci sono una zona molto più grande i segni della sifilide nel periodo primario. Notiamo i tratti più caratteristici dei sintomi della sifilide:

  • lesioni cutanee accompagnate da prove di violazioni nel lavoro di altri organi e sistemi;
  • percorso ondulato e la presenza di latente periodo (asintomatica);
  • eruzioni cutanee hanno un colore brillante e di piccole dimensioni, ma catturano una vasta area;
  • eruzioni tendono a svanire, ma poi ripresentarsi, e ogni volta che mostrano una crescente tendenza a gruppo, alla fine formano roseola — siti infiammatori diametro fino a 1 cm;
  • Sifilide secondaria porta spesso a syphiloderm papulare — lesioni cutanee che risolvono se stessi, ma lasciano zona pigmentata chiaramente visibile.

Le lesioni di altre sifilide organi e sistemi espressi come febbre, perdita di appetito, debolezza generale, nausea, mal di testa, gonfiore dei linfonodi. Se il trattamento per la sifilide è stata condotta e non era sufficiente, la forma secondaria entra terziario 3-4 anni dopo l’infezione.

La sifilide terziaria

In questa fase, i sintomi della syphilides terziarie ‘sifilide pazienti — urti e gomma, che si formano sulla pelle e sulla superficie delle ossa, organi interni, nel tessuto sottocutaneo e il sistema nervoso. Con la scomparsa di numerosi causano cambiamenti distruttivi di organi e tessuti. Sifilide terziaria possono durare per diversi anni, tuttavia, vale la pena notare che le cure mediche questa forma di sifilide si trova sempre meno.

Sifilide congenita

Sifilide congenita è trasmessa da madre malata Treponem la penetrazione attraverso la placenta al feto. L’infezione da sifilide può verificarsi sia durante il periodo del concepimento, e molto più tardi. Indipendentemente dal momento dell’infezione, lesioni tissutali vengono osservati solo nel VI-VII mesi di gravidanza, per cui la prevenzione attiva della sifilide nelle prime fasi contribuiranno a dare alla luce un bambino sano. La capacità di trasmettere agenti patogeni attraverso gli spermatozoi del padre non è stato ancora dimostrato, in modo che tutti le misure di prevenzione in genere riguardano la futura mamma. Questi includono: l’identificazione di pazienti di sesso femminile nelle fasi iniziali, un resoconto completo di gravidanza, monitoraggio del trattamento delle persone infette.

Al fine di prevenire lo sviluppo di cambiamenti sfavorevoli in obbligatoria esami periodici delle donne in gravidanza per la presenza di treponemi e segni esterni di sifilide congenita.

La diagnosi della sifilide

Nella diagnosi della sifilide per rilevare patogeni hanno usato una tecnica microscopica che rivela le treponemi in campioni di tessuto. Questo metodo di diagnosi della sifilide è applicabile, se una persona sviluppa sifilide secondaria. Per una forma primaria di sierologia più rilevante (reazione Wasserman, enzima-saggio di immunoassorbimento) per il rilevamento di anticorpi specifici nel sangue di un malato.

Trattamento della sifilide

Vi è ora una grande quantità di materiali diversi attraverso il quale sviluppò i meccanismi più efficaci per il trattamento della sifilide, compresi gli stadi di infezione. Le misure preventive comprendono la somministrazione di farmaci di penicillina per tutte le persone che hanno avuto contatti con una persona infetta.

Se si mette una diagnosi definita positiva della sifilide, il medico dovrà esercitare la tolleranza del paziente all’azione della penicillina, definire una lista di farmaci attuali e le loro dosi. Attualmente, il trattamento della sifilide viene eseguita utilizzando benzatina penicillina, eritromicina, tetraciclina, doxiciclina (utilizzato in caso di intolleranza della penicillina). La durata del trattamento è di 2-3 settimane, a seconda della fase di infezione e complicanze correlate.

Share →